In NEWS, PIT LANE

Il Round 1 della Formula E del 15 Dicembre ha rivelato non poche difficoltà per i Piloti che si sono trovati a fronteggiare gli avversari e questo é normale, ma anche un avversario comune, il nuovo regolamento che ha introdotto novità di rilievo da una parte e che ha messo in difficoltà diversi piloti in diverse situazioni.

Felipe Massa, Venturi

Campione di sfortuna Felipe Massa: un problema al software che gestisce la ricarica della batteria ha fatto sì la carica fosse superiore al consentito, Drive Thru, che é una gran seccatura visto che il pilota nn ha alcun controllo sul software. Per continuare la serie, Felipe  ha usato il Fanboost prima del minuto 22, cosa non consentita dal regolamento, quindi per decisione dei commmisari, conversione del Drive Thru in 5 secondi di penalità e un 1 punto in meno. Quando finalmente ha usato il Fanboost al momento giusto, ha esagerato con la potenza, i secondi di penalità sono diventati 25 e un altro punto in meno.

Sam Bird, Virgin

Per potenza oltre al limite di 250Kw durante le Qualifiche, Sam Bird e Robin Frijns, Virgin Virgin, Lucas Di Grassi, Audi, Oliver Rowland, Nissan e.dams, anche qui Drive Thru.

Occorre precisare che gli scarti di potenza sono sempre stati entro 3/4 Kw il che significa che il setup degli ingegneri non é del tutto perfetto, almeno alla prima gara. I test di Valencia contano, da questo punto di vista, poco o nulla perché nelle sessioni di test i Team sono liberi di usare tutta la potenza che ritengono utile per effettuare i test.

Il problema del software della batteria McLaren ha colpito allo stesso le DS Techeetah di Jean-Eric Vergne  e Andre Lotterer, la Venturi di Edo Mortara e la HWA di Gary Paffett e ovviamente il già citato Felipe Massa: appare chiaro che McLaren dovrà lavorare parecchio per aiutare i Team ad evitare questo tipo di errori che possono compromette una gara magari perfetta.

Per tutti un bel Drive Thru per causa di problemi che il pilota non puo’ assolutamente controllare, peccato!

Andre Lotterer, Techeetah

Per potenza oltre al limite di 250Kw durante le Qualifiche, Sam Bird e Robin Frijns, Virgin Virgin, Lucas Di Grassi, Audi, Oliver Rowland, Nissan e.dams, anche qui Drive Thru.

Chiudono le danze, Tom Dillmann e Oliver Turvey, un sensore del sistema brake-by-wire é costato loro non solo il solito Dive Thru e anche 1.500 Euro di ammenda.

Possiamo concludere che il primo Round della stagione 5 é stato piuttosto complicato e ora i Piloti e i Team hanno meno di un mese di tempo, prima di Marrakesh, per rimediare a tutte le sviste regolamentari in sono incappati.

Buon lavoro a tutti!

Recent Posts