In RUMORS & QUOTES, TEAM TALKS

Mitch, cominciamo con una domanda facile, cosa ti piace di più della Formula E?

Sono tante le cose che mi piacciono. La prima è il fatto che ci siano così tante case automobilistiche coinvolte; in nessun altro campionato c’è questa varietà e questo è molto bello perché rende la competizione tra i team e i piloti veramente aggressiva. Poi c’è il fatto che corriamo in città come Roma e Parigi, e tutte le altre città iconiche del mondo. Non credi ci sia molto che possa NON piacere del campionato. È estremamente imprevedibile, come stiamo vedendo quest’anno, con sette diversi vincitori in sette gare, e sette diverse scuderie. Queste sono le cose che mi piacciono

Una delle novità di questa stagione è l’Attack Mode, e a Roma abbiamo visto quanto possa essere efficace, tanto che tu l’hai usata per vincere.

Varia da circuito a circuito, in alcuni è più efficace che in altri, dipende dalla disposizione. In alcuni circuiti ha più importanza avere più potenza. Per esempio qui a Parigi non farà una grande differenza, mentre a Roma, dove il circuito è più lungo e ci sono più rettilinei, si può sfruttare meglio  la maggiore potenza. E si, è vero, a Roma l’ho usata bene. Le cose non sempre vanno come si vorrebbe, ma a Roma era importante che la utilizzassi come strategia d’attacco per superare.

Parlando di domani, hai un messaggio per convincere i fan a darti il FanBoost?

Tutta la potenza e il supporto che possiamo avere, aiuta. Io non ho ancora ricevuto il FanBoost quest’anno. E domani sarà emozionante perché è la prima volta che scendiamo in pista dopo un risultato molto molto positivo come team. È una bellissima sensazione e vorrei continuare a sentirmi così. Non importa che sia una vittoria o un podio, ma se potessimo ripetere la nostra performance di Roma, sarebbe fantastico. Se salissi nuovamente sul podio sarei un uomo felice.

Recent Posts