In NEWS, TEAM TALKS, Uncategorized

Daniel Abt, Berlin Podium

Daniel Abt, pilota di Audi Motorsport ABT Schaeffler (il nome di team più lungo della Formula E!) affiancato dal collega Lucas Di Grassi, Campione della Stagione 3, ha portato il titolo “Costruttori” in casa Audi dopo il dominio di tre stagioni da parte della Renault e.Dams.

Ha vinto due ePrix, il più significativo a Berlino, dove un pilota tedesco, nella capitale della Germania, ha portato sul gradino più alto del podio una casa tedesca, l’Audi appunto che, per un divertente scherzo del destino ha ricevuto il premio Costruttori dalle mani del Direttore della BMW.

Daniel, stai per iniziare la Stagione 5 con la nuova vettura, la GEN2, da pilota esperto, cosa ne pensi?

Con la GEN2 é cambiato tutto, in pratica ripartiamo da zero anche se la nostra esperienza dopo 4 Stagioni ci permette di lavorare nella maniera giusta con gli ingegneri. Devo dire che la vettura é splendida, non solo dal punto di vista estetico ma anche nella meccanica e nel suo comportamento in pista. Abbiamo molto da imparare e stiamo lavorando con molto impegno per dare il meglio.

In seguito ai test pre-stagione di Valencia, alcuni tuoi colleghi sono perplessi per via dell’aerodinamica della nuova vettura visto che manca l’alettone posteriore; credi che questo possa influire sulla tua guida

Personalmente non vedo grandi problemi ma ripeto parliamo di una vettura totalmente diversa, dobbiamo abituarci a comportamenti un po’ diversi dal solito, in ogni caso il maggior peso della batteria fornisce un po’ di down-force supplementare ma alla fine conterà la capacità del pilota.

Con il brake-by-wire avrai più lavoro da fare durante la gara, bilanciando il set-up secondo il tracciato; pensi che il tuo stile di guida ne possa essere influenzato

È qualcosa di nuovo per la Formula E, ma conosciamo il Sistema che é in uso in altre serie. Naturalmente il setup della vettura deve essere concordato con gli ingegneri che devono fornirci tutti i dati necessari per bilanciare al meglio la vettura specie nei sorpassi, dove la staccata é fondamentale per guadagnare una posizione. Sarà divertente vedere come gli altri gestiranno il nuovo sistema, sperando di evitare incidenti banali che però possono compromettere una gara.

Il famoso Attack Mode cambierà in qualche modo le tue strategie? Un’auto sola e una batteria sola; potrebbe essere difficile da gestire. Chi vincerà, il più conservatore o il più aggressivo?

Per come abbiamo visto le performance nei test di Valencia, con la simulazione di gara, Attack Mode alla fine livella tutti, e mette ogni pilota sullo stesso piano, quindi si dovrà fare molta attenzione a quando lo si usa. Se tutti lo usiamo allo stesso momento non c’é nessun vantaggio, quindi le strategie saranno molto importanti.

Audi Motorsport è uno dei Team favoriti per il titolo della prossima stagione, credi che sia giunto anche il tuo momento di conquistare la corona?  

Mi piacerebbe molto ovviamente, per ora ho portato a casa due vittoria, la più emozionante a Berlino, dove io Tedesco, con una vettura tedesca ho vinto nella mia capitale. Devo fare I conti con il mio primo concorrente, Lucas Di Grassi, che tra l’altro ha già vinto un Titolo Piloti ma tra noi c’é una forte intesa e lavoriamo per la squadra. Inutile dire che senza alcuni momenti sfortunati oggi avrei un ranking migliore ma sono comunque contento del fatto che Audi Sport abbia vinto l’ultimo titolo Costruttori. Contiamo di fare ancora meglio.

Considerando i nuovi o rinforzati ingressi tra I Team come BMW, Nissan, Mercedes, Jaguar o ancora NIO e Mahindra, cosa ne pensi della competizione?

Ce lo diranno i tracciati e gli ePRix, non abbiamo nessun timore, noi proseguiamo sulla nostra strada, con sviluppi importanti e con una grande esperienza alle spalle. L’evoluzione della prossima stagione ci mette un po’ tutti allo stesso livello. Noi siamo determinati ed entusiasti, siamo certi di fare bene.

Per ultimo, ma non meno importante, e in realtà per curiosità, dopo un sondaggio promosso da ABB Formula E sei stato nominato ed hai vinto il titolo  “Pilota con il miglior taglio di capelli”, ci puoi dare l’indirizzo del tuo parrucchiere?

No, mi spiace, è top secret. Ci vediamo a Ad Diriyah!

Daniel in the wild at Valencia

Recent Posts