In NEWS, TEAM TALKS, Uncategorized

Alla scoperta di Mercedes in Formula E

Nella Stagione 5 ci sarà un Team in più, dal nome apparentemente poco noto ma dietro il quale si cela Mercedes AMG che non ha certo bisogno di presentazioni nel mondo motorsport.

I piloti del Team sono Stoffel Vaandorne e Gary Paffett, che abbiamo incontrato a Valencia.

Stoffel Vaandorne

Stoffel, La tua prima impressione sulla GEN2

Ottima, è una vettura splendida, molto bella da vedere e bella da guidare. Valencia è la mia prima volta sulla macchina e devo dire che mi sono trovato a mio agio, naturalmente i tempi in pista non sono particolarmente significativi specie qui, dove il circuito non ha nessuna relazione con i circuiti cittadini sui quali correremo.

Quanto tempo hai passato al simulatore?

Veramente non ho mai usato il simulatore, se escludiamo il carro attrezzi che ha riportato la vettura ai box dopo che sono rimasto senza motore alla curva 4 (ride)

Torna a casa, Stoffel …

Devi bilanciare il tuo impegno in Formula 1 con la McLaren e HWA in Formula E …

Beh, il mio impegno con Formula E è completo e totale, per quanto riguarda la McLaren terminerò la stagione con loro e quando inizierà il Campionato FE a Riyadh la stagione di Formula 1 sarà finita quindi posso bilanciare le due cose nel frattempo.

Sei anche impegnato in altri campionati, come gestirai i vari impegni?

La Formula E è il mio focus primario, naturalmente se ci saranno delle opportunità che non sono in conflitto parteciperò alle gare per cui sarò chiamato.

Stoffel in azione a Valencia

Torniamo ai test di Valencia …

Abbiamo fatto una serie di long run per provare sia le batterie che gli pneumatici, abbiamo molto da lavorare sul setup del software ma tutto il team è concentrato e poi sai, sono tedeschi, quindi molto precisi a attenti ai dettagli. Per ora non ci interessa la prestazione assoluta semmai l’affidabilità e la continuità quindi abbiamo lavorato in quel senso.

Cosa ti aspetti dalla Stagione 5?

Io posso essere considerato un rookie quindi cercherò di dare il massimo alla squadra usando tutta l’esperienza che ho accumulato, ma so già che sarà una stagione combattuta e difficile e la cosa non mi spaventa, correre è divertente e se si vince è ancora meglio!

Gary Paffett si racconta

Gary, sappiamo tutti che dietro il nome HWA c’è Mercedes, con tutti i suoi successi, come in Formula 1, senti il peso di un nome così importante?

Sinceramente Mercedes mi mette pressione da almeno 15 anni, quindi sono abituato anche se l’avventura della Formula E è del tutto nuova sia per me che per loro. Il Team è molto ben preparato, e sia io che Stoffel siamo pronti alla sfida. Non abbiamo l’esperienza di altri piloti ma alla fine si tratta comunque di guidare al massimo, cosa che faremo.

Gary “Bullett” Paffett

La Gen2 è, a detta di tutti, una vettura futuristica, veloce e aggressiva, tu cosa ne pensi?

Il primo impatto è stato difficile ma dopo qualche giro ci ho preso la mano, scoprendo che alla fine non è diversa da altre vetture, cambiano solo un po’ di dettagli tecnici ma si gestisce senza grandi problemi. Ti assicuro che ho visto di peggio, la GEN2 tiene bene la strada, va veloce, molto veloce e poi come tutte le vetture elettriche parte da ferma parte come una pallottola, credimi è emozionante

In gara dovrai gestire il famoso “Attack Mode”, cosa ne pensi?

Il fatto di avere disponibile della potenza extra in alcune fasi di sorpasso può aiutare però bisogna fare attenzione a non sprecare un solo kilowatt, un po’ come il FanBoost, una specie di lotteria se ci pensi, visto che ogni extra della potenza devi usarlo con estrema saggezza, altrimenti non arrivi a fine gara.

La livrea delle vetture HWA, pronte per la Stagione 5

Recent Posts